Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne: DICIAMO BASTA ALLA VIOLENZA ORA!

mercoledì 24/11/2021

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: DICIAMO BASTA ALLA VIOLENZA ORA!

Care socie, il 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne,  istituita dall’ONU per invitare governi, organizzazioni internazionali, ONG e tutti gli attori della società civile a sensibilizzare l'opinione pubblica su questo tema e a promuovere azioni fattive contro la violenza sulle donne. Anche quest’anno ADBI aderisce e sostiene la campagna globale ONU per il 2021, il cui tema è "ORANGE THE WORLD: PORRE FINE ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE ORA!”, utilizzando nelle proprie comunicazioni il COLORE ARANCIONE - simbolo di un futuro senza violenza di genere - ed il logo della campagna Onu, invitando tutte le associate a fare lo stesso.

La violenza sulle donne è stata definita dall’Organizzazione per le Nazioni Unite “un flagello mondiale” a causa della sua diffusione in tutti i Paesi compresa l’Italia. Gli aggressori appartengono a tutte le classi e compiono abusi psicologici, fisici e sessuali, sul lavoro, in famiglia e in qualsiasi altro posto vengano a contatto con le donne. Essa ha effetti devastanti sulla vita delle vittime, in termini di danni fisici e psicologici, tra cui il venir meno dell’autostima e dell’assertività, condizioni primarie per la serenità della persona ed il suo benessere, anche all’interno della nostra società. Per combattere qualsiasi forma di violenza, oltre alle leggi, servono adeguate forme di prevenzione e di educazione.

L’attuale crisi pandemica ha ulteriormente acuito la gravità del fenomeno, poiché ha reso ancor più fragili le fasce di popolazione già deboli e, al contempo, ha fatto registrare, nei periodi di lockdown, un aumento dei casi di violenza contro le donne.

Lo stato attuale dei contagi rende più difficile riunirci fisicamente, ma nel condannare fermamente tutte le forme di violenza di genere, vogliamo ricordarne le vittime, purtroppo sempre più numerose, e stringerci idealmente intorno a tutte le donne che in questo momento stanno convivendo con la paura e il dolore. A tal riguardo, in Italia, ricordiamo il numero telefonico unico 1522 a sostegno delle vittime di violenza e stalking, servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.

In occasione di questa giornata Palazzo Koch, il CDM e alcune filiali saranno illuminati d’arancione: ADBI è felice della iniziativa della Banca d’Italia ed è orgogliosa di aver contribuito alla sua prima realizzazione lo scorso anno, insieme alla CPO. Inoltre presso tutte le filiali sarà pubblicizzata l’iniziativa di educazione finanziaria “Le donne contano”, importante strumento di prevenzione e difesa dalla violenza economica alle donne.

Come ADBI riteniamo necessario e doveroso sostenere le realtà che operano in favore di donne vittime di violenza; tra le tante realtà esistenti quest’anno sosteniamo:

Ø  Fondazione Pangea Onlus, che sta portando avanti delle iniziative progettuali in favore delle donne dell’Afghanistan;

Ø  Talitha Kum, rete internazionale impegnata contro la tratta di esseri umani ;

Ø  Cerchi d’Acqua, cooperativa sociale che gestisce un centro antiviolenza ed è socia fondatrice di D.i.Re (Donne in Rete Contro la Violenza), associazione nazionale di centri antiviolenza e case rifugio, ascoltando ogni anno circa 21 mila donne.

 Vi segnaliamo, infine, alcune delle iniziative programmate per questa ricorrenza:

Ø  24 novembre, 16.00:  avvio della campagna ONU 16 giorni di attività ed eventi partono con la conferenza UN International Day for the elimination of Violence against Women https://trello.com/b/LazSoGkN/16-days-of-activism-2021 ;

Ø  24 novembre, ore 16.30: Istat e l'Università di Padova organizzano, l'evento virtuale Gli effetti della pandemia sulla violenza di genere, che è possibile seguire in diretta sul canale YouTube al link www.youtube.com/user/ScienzeStatistichePD;

Ø  30 novembre, ore 18.00: STANDUP Contro le molestie in luoghi pubblici. Incontro con Cristina Obber, giornalista, scrittrice, esperta di stereotipi e violenza di genere, formatrice su queste tematiche nell'ambito scolastico e del lavoro e Ambassador per gli Stati generali delle donne. Il Webinar, organizzato dall’Unione Italiana, è un'azione del Progetto STANDUP Contro le molestie nei luoghi pubblici.

Ø  Clementine antiviolenza: l’iniziativa di Soroptimist Italia prevede l’acquisto di clementine, nelle piazze delle città italiane, il cui ricavato verrà destinato ai centri antiviolenza territoriali.

Ti ricordiamo che in Banca è operativo un canale dedicato esclusivamente al tema delle molestie sul luogo di lavoro, con un servizio di ascolto telefonico (Molestie sul luogo di lavoro: 800.198.660) o via web, accedendo all’Area riservata di Stimulus Care Services. ADBI si unisce alla CPO nel richiedere fermamente alla Banca la sollecita adozione di un codice contro le molestie sessuali e la promozione di attività atte a promuovere un ambiente privo di molestie, sotto qualsiasi forma, anche la più subdola.  

DICIAMO BASTA ALLA VIOLENZA SULLE DONNE, CHE E’ UNA VIOLAZIONE DEI DIRITTI UMANI: PONIAMO FINE ALLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE ORA!

Gioia G., Lucia T., Daniela A., Emanuela A., Alessandra B., Rossana M., Lucia P.

 Image002999Logo ADBIImage002999

luglio 2007-luglio 2017:
10 anni di storia della nostra associazione

Con l’occasione proponiamo per ogni anno di attività un buon motivo per iscriversi, ovvero 10 ottime ragioni per diventare socie ADBI.

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: adbi@bancaditalia.it

Valore D Pari o dispare Inclusione Donna PWN Rome web agency SITO HD