Lettera Pari Opportunità

venerdì 15/06/2018

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 
Lettera Pari Opportunità

Nel nuovo governo italiano sono state nominate solo 5 donne (13 sono gli uomini) che, ad eccezione della Difesa e della Salute, sono state assegnatarie di ministeri senza portafoglio quali Pubblica amministrazione, Affari regionali e Sud; nelle deleghe come sottosegretari le donne sono solo 6 su 45. Facendo un confronto con il nuovo governo spagnolo le donne sono 11 (6 sono gli uomini) e hanno ministeri rilevanti come Economia, Lavoro e Giustizia; è stato costituito un ministero dell’Uguaglianza che è stato affidato alla vice primo ministro.

Non pensiamo si possa ragionevolmente sostenere che le donne spagnole siano più competenti di quelle italiane; piuttosto vi è una diversa volontà (degli uomini dei due Paesi composizione di responsabilità) di valorizzare le competenze delle donne in politica, in economia e nella società. Ci auguriamo che nell’attuazione della delega delle Pari opportunità il responsabile (uomo) raccolga convintamente la sfida posta dai ritardi italiani in tema di parità di genere.

A tal fine raccogliamo l’invito a diffondere la petizione promossa da cento esperte di diritto, economia, scienza, docenti universitarie in Italia e all’estero.

Firma la petizione qui

 

luglio 2007-luglio 2017:
10 anni di storia della nostra associazione

Con l’occasione proponiamo per ogni anno di attività un buon motivo per iscriversi, ovvero 10 ottime ragioni per diventare socie ADBI.

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: webmaster@adbi-online.it

Valore D Pari o dispare Rete Armida web agency SITO HD