L’Italia cofinanzia il progetto per l’epowerment delle donne

martedì 13/06/2017

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 
L’Italia cofinanzia il progetto per l’epowerment delle donne

L’Agenzia italiana per la Cooperazione allo sviluppo (AICS), con la collaborazione del Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA), dà il via in Etiopia ad un progetto di empowerment femminile nelle zone di Wolayta e Hadiya per un periodo di 16 mesi.

Il progetto, dal titolo “Empowerment economico e sociale delle donne e protezione delle donne e delle ragazze dalle pratiche tradizionali dannose”, fa leva soprattutto sull’eliminare le pratiche delle mutilazioni genitali femminili e del matrimonio precoce, una realtà ancora largamente diffusa in queste zone.

Come ha dichiarato Ginevra Letizia, Direttrice della sede AICS di Addis Abeba, “L’Italia è sempre stata fortemente impegnata a promuovere la parità tra i sessi e l’empowerment delle donne, in quanto un ambiente sostenibile, umano, economico, sociale e la crescita inclusiva non possono essere raggiunti senza il riconoscimento del ruolo delle donne”.

Per saperne di più leggi qui.

luglio 2007-luglio 2017:
10 anni di storia della nostra associazione

Sono in programma eventi o approfondimenti per festeggiare questo importante traguardo, alcuni riservati alle socie ed altri che avremo il piacere di condividere con tutte.

Per novembre segnaliamo l’incontro con magistrate e avvocate sulla violenza di genere previsto il 24.

Con l’occasione proponiamo per ogni anno di attività un buon motivo per iscriversi, ovvero 10 ottime ragioni per diventare socie ADBI.

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: webmaster@adbi-online.it

Valore D Pari o dispare Rete Armida