Silvia Tassarotti presenta in Banca d'Italia "I talenti delle donne"

venerdì 14/07/2017

Testo pù grandeTesto più piccoloprint

Condividi su:

   
 
 
Silvia Tassarotti presenta in Banca d'Italia "I talenti delle donne"

Silvia Tassarotti parlerà  del suo libro “I talenti delle donne” mercoledì 27 settembre 2017, centro congressi di via Nazionale 190, dalle 13:00 alle 14:00.

 Francesca lavora in una società di consulenza; assunta come neolaureata, dopo sei anni diventa partner e la prima donna nel CdA; si avvale del sostegno di una mentor e dei consigli di una coach, servizi offerti dal suo datore di lavoro.

Questo è l'argomento del libro di Silvia Tassarotti; per quanto apparentemente lontano dalla nostra esperienza in Banca d'Italia, ADBI ha invitato l’autrice a presentarlo alle nostre iscritte e a tutti i dipendenti. Il percorso narrato nel libro ci interessa, per molte ragioni.

A ogni tappa della sua carriera Francesca affronta – e supera – un problema, scelto tra quelli più frequenti e maggiormente rappresentativi del rapporto delle donne italiane con il mondo del lavoro. In questo modo l’autrice, che si è formata e lavora come coach, introduce i principali contributi della letteratura su ogni argomento. Alla fine di ogni capitolo, riassume le parole chiave e propone alcune riflessioni (“gli esercizi di Francesca”). In questo modo, il libro è in parte racconto, in parte saggio, in parte manuale di auto-aiuto.

Emergono alcuni fili conduttori, che hanno una forte risonanza al di là della vicenda di Francesca. Primo fra tutti, l’importanza dei valori.

Come donna in un ambiente maschile, come giovane, come madre Francesca affronta scelte che comportano rinunce e richiedono di stabilire priorità. Solo diventando consapevole dei propri valori riesce ad accettare (e non subire) l’impegno necessario per progredire nella carriera, prima, e a diventare un modello per le colleghe, poi. Questa consapevolezza resta il punto di forza di Francesca. Nello sviluppo della storia, le consente anche di affrontare la diffidenza degli uomini e l’inimicizia delle donne, di compensare il suo egocentrismo come capa, di aprirsi a stili di lavoro diversi dai suoi e, infine, di proporsi come guida e modello per le lavoratrici neo-assunte.

I valori sono il punto di riferimento: “La vita è un viaggio che porta continui cambiamenti per i quali è fondamentale avere una bussola che indica la direzione da seguire.” Vanno poi messi in pratica, definito un piano d’azione, creata una lista per passare alla fase di realizzazione.

La lista di Francesca include:

  • cambiamenti comportamentali
  • aspetti caratteriali
  • educazione e formazione
  • metodi di lavoro
  • creazione di relazioni

E conclude: “Corriamo tanto nella nostra vita ma spesso senza fermarci a pensare dove andiamo e cosa resterà dei nostri sforzi.”

luglio 2007-luglio 2017:
10 anni di storia della nostra associazione

Dopo le vacanze estive sono in programma eventi o approfondimenti per festeggiare questo importante traguardo, alcuni riservati alle socie ed altri che avremo il piacere di condividere con tutte.

Per settembre segnaliamo la presentazione del libro di Silvia Tassarotti il giorno 27

Con l’occasione proponiamo per ogni anno di attività un buon motivo per iscriversi, ovvero 10 ottime ragioni per diventare socie ADBI

Buone notizie

Una rubrica dedicata alle buone notizie e buone prassi, dedicata alle iniziative che aiutano a conciliare vita e lavoro, che combattono i comportamenti sessisti e discriminatori. Inviate anche voi notizie scrivendo a: webmaster@adbi-online.it

Valore D Pari o dispare Rete Armida